60px

451px

Amadeus

Blog

Gli aeroporti hanno esigenze diverse in materia di trasformazione digitale

Margarita de Lucas

Head of Marketing & Communications, Airport IT, Amadeus

La funzione principale per la quale esistono gli aeroporti è quella di trasportare passeggeri e merci. Ma sono anche parte integrante dei modelli di business di un certo numero di partner. Questi vanno dalle compagnie aeree ai gestori dei bagagli e altri fornitori di servizi di terze parti.

Nonostante le finalità comuni, non esistono due aeroporti identici tra loro e molti hanno esigenze e priorità diverse quando in materia di trasformazione digitale. Ad esempio, mentre per alcuni l’attrattiva del digitale potrebbe essere quella di fornire nuove soluzioni "puntuali" a problemi operativi a breve termine, per altri l'ambizione potrebbe essere quella di passare a un modello operativo o di business completamente diversi. C’è anche una differenza più sottile da puntualizzare nel riconoscimento del ruolo che il digitale ricopre nel rafforzamento dei marchi aeroportuali.

Gli aeroporti hanno diversi livelli di maturità digitale

La maggior parte delle aziende aeroportuali intervistate per la compilazione della relazione Trasformazione digitale dell’aeroporto: Dalla performance operativa all’opportunità strategica, si definisce in un momento di transizione dalla "nuova normalità" del self-service e dell'efficienza dei processi (Airport 2.0) verso l’utilizzo del digitale per ottimizzare il monitoraggio del flusso e l'elaborazione dei dati dei passeggeri (Airport 3.0). Tuttavia, vi sono alcune importanti differenze tra gli aeroporti che si stanno compiendo questa evoluzione, comprese le differenze nella comprensione tecnologica relativa, la capacità di agire a partire dalle esperienze raccolte e la coesione e la concentrazione complessive della strategia digitale dell'aeroporto. Ad esempio, alcuni aeroporti potrebbero essere abituati a ricavare informazioni dal monitoraggio del flusso dei passeggeri in modo da poterle utilizzare per gestire in modo proattivo l'esperienza dei passeggeri. Tuttavia, per altri, l'obiettivo potrebbe essere ancora quello di sviluppare le capacità di monitoraggio fondamentali (magari attraverso un progetto pilota) o di sviluppare una comprensione sufficiente delle tecnologie correlate.

Modello di maturità digitale dell’aeroporto di Arthur D. Little
Modello di maturità digitale dell’aeroporto di Arthur D. Little

 

Non esistono due aeroporti identici

I diversi livelli di maturità nel panorama digitale aeroportuale si riflettono nella priorità che gli aeroporti attribuiscono ai potenziali benefici della tecnologia digitale. È chiaro che l'efficienza operativa, la generazione di entrate, l'efficienza dei costi e una migliore esperienza dei passeggeri sono priorità comuni sulle quali investire per tutti gli aeroporti. Tuttavia, il peso attribuito a ciascuna dimensione varia a seconda delle dimensioni dell'aeroporto, della posizione geografica, dell’assetto proprietario, delle normative e della mentalità commerciale. Gli aeroporti che si avvicinano al 4.0 riconoscono il ruolo svolto dal digitale nel rafforzamento dei marchi aeroportuali. Ad esempio, il valore che aggiungono le soluzioni digitali nel ridurre i costi di allestimento delle compagnie aeree come parte di un'offerta complessiva dell’aeroporto orientata alla migliore qualità di servizio, piuttosto che ad una semplice ottimizzazione dei costi.

Non agire è rischioso per gli aeroporti

Vale la pena notare che, oltre al raggiungimento di benefici positivi, le decisioni di investimento digitale degli aeroporti sono anche guidate dalla necessità di mitigare proattivamente i costi della non adozione. La ricerca condotta sulla priorità relativa attribuita a una serie di cosiddetti rischi della tecnologia digitale indica che i rischi di "non fare nulla" sono ampiamente riconosciuti. Soprattutto quando gli aeroporti sono in concorrenza diretta con altri aeroporti sembrano fortemente motivati ​​a utilizzare il digitale come leva di un vantaggio competitivo a lungo termine.

Spesso, questi rischi non sono circoscritti agli aeroporti, ma riguardano anche le compagnie aeree che sono loro clienti. In alcuni casi ciò può risultare nell'istituzione di partenariati tra compagnie aeree e aeroporti, in particolare con compagnie di bandiera in posizione dominante nei poli domestici, per promuovere una strategia di trasformazione digitale reciprocamente vantaggiosa.

Vuoi saperne di più sulla trasformazione digitale dell'aeroporto? Scarica la relazione Trasformazione digitale dell’aeroporto: Dalla performance operativa all’opportunità strategica
 .

Per maggiori informazioni, scarica il documento!

Scarica il white paper

Nota: il documento è disponibile solo in lingua inglese