60px

451px

Amadeus

Durante questo periodo di incertezza e cambiamento dovuti al COVID-19, siamo più concentrati che mai per garantire la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti e continuare a supportare i nostri clienti.

Nonostante il disagio che stiamo affrontando, il nostro impegno a fornire ai clienti il ​​miglior servizio possibile, 24 ore su 24, è costante. Ciò significa continuare a supportarli nel modo più fluido possibile, senza interruzioni, centralizzando la nostra attenzione sulle attività quotidiane per garantire stabilità.

Ecco alcuni esempi di come i nostri team Technology e R&D stanno lavorando per far sì che ciò accada: 

Garantire la business continuity nel nostro data center

Il nostro data center principale è unico e come tale abbiamo implementato un piano di business continuity chiaro e specifico. Ciò include l'identificazione e la protezione dei processi critici e del personale, di hardware, software e risorse fisiche associate. Abbiamo diviso team di ingegneri che lavorano su attività critiche, garantendo la distanza sociale per prevenire il contagio e abbiamo fornito loro le attrezzature raccomandate per la protezione personale.

Per coloro che necessitino entrare nell'edificio per supportare processi aziendali critici e per ridurre ulteriormente il rischio di una possibile infezione, stiamo effettuando una pulizia e una disinfezione speciali dei locali e del data center di Amadeus.

Siamo in costante contatto con le autorità locali per assicurarci di seguire le procedure necessarie e i nostri fornitori sono stati informati delle misure preventive per allinearle alle nostre esigenze aziendali. 

Mantenimento della stabilità nelle operazioni e supporto con i ricollocamenti

Questo è un episodio senza precedenti nel settore dei viaggi che ha visto e continua a vedere un numero significativo di voli cancellati e modifiche alla prenotazione. Di fronte a tale disagio, i nostri team lavorano 24 ore su 24 per supportare i nostri clienti nel ricollocare i viaggiatori, pur mantenendo un sistema stabile. In effetti, abbiamo elaborato quasi diciassette volte il volume tipico di transazioni di ricollocamento al giorno per i nostri clienti, da un volume tipico di soli 150.000 a 2,5 milioni al giorno, senza alcun impatto sulla stabilità del sistema.

I nostri team operations ed il personale tecnico gestiscono questa situazione all'unisono: tramite squadre composte da customer support in prima linea fino ai teams di operations e R&D per gestire le attività di ricollocamento nel modo più agevole possibile. Questi team monitorano costantemente il nostro sistema alla ricarca di comportamenti insoliti dovuti a variazioni del carico di lavoro e apportano le necessarie regolazioni in corsa per garantire la continuità del servizio. In alcuni casi specifici, ciò significa anche collaborare con i team tecnici dei nostri clienti per gestire il carico di lavoro nel sistema.

Questo picco di attività sta creando un momento particolarmente stressante per i nostri clienti di compagnie aeree e venditori di viaggi che si trovano a gestire una raffica di riprenotazioni e rimborsi di viaggio. Ciò è aggravato dal fatto che i PNR hanno una durata tipica di quattro giorni dopo l'ultimo volo, dopo di che vengono archiviati - una finestra stretta per servire i molti viaggiatori che ora non sono in grado di volare.

Di conseguenza, stiamo lavorando con i nostri clienti delle compagnie aeree e delle agenzie di viaggio per estendere la validità dei PNR interessati da quattro giorni a un anno, il che contribuirà a facilitare l'assistenza ai viaggiatori durante questo periodo difficile. 

"Siamo pienamente consapevoli della complicata situazione dovuta al COVID-19 che i nostri clienti si trovano ad affrontare, che nel giro di pochi giorni ha causato un arresto quasi totale dei viaggi globali. L'estensione della durata del PNR offrirà probabilmente un po 'di respiro ai nostri partners delle compagnie aeree e ai nostri partner di agenzia per facilitare sia il carico di lavoro manuale nella gestione delle cancellazioni dei voli che i ricollocamenti per i viaggiatori e aiutare il loro flusso di cassa nel processo." - Denis Lacroix, SVP Core Shared Services R&D

Salvaguardare la nostra sicurezza e fornire consulenza ai clienti 

Stiamo assistendo a un numero sempre crescente di tentativi dannosi nello spazio della sicurezza informatica che sfruttano il contesto creato dal COVID-19. Ciò significa che dobbiamo rimanere più vigili che mai per proteggere i nostri dati, i nostri prodotti e le persone. Teniamo regolarmente informati il ​​nostro personale e i nostri clienti su questo pericolo.

Di conseguenza, abbiamo aumentato il nostro screening ed il monitoraggio contro tali minacce esterne. Questo ci aiuta anche a gestire i rischi elevati associati alla diffusa necessità per i nostri dipendenti di lavorare da casa.

Abbiamo rafforzato la nostra sicurezza attivando misure più rigorose di rilevamento e blocco delle minacce e stiamo anche sfruttando i nostri canali di intelligence sulle minacce alla sicurezza per raccogliere tutti gli indicatori relativi al COVID-19. Questi indicatori vengono caricati e attivati ​​automaticamente nel nostro framework di strumenti di sicurezza per garantire il rilevamento e la risposta istantanei.

A questo proposito, stiamo anche lavorando a stretto contatto con i nostri clienti, guidandoli con una serie di controlli di sicurezza pratici e misure che siano facilmente adottabili durante questi tempi difficili.

Questi rappresentano solo alcuni esempi di come stiamo supportando i nostri clienti in questo momento difficile.

Per saperne di più sull'iniziativa di estensione PNR di Amadeus, puoi consultare l’infografica qui:

Stay up to date with all things Amadeus

Subscribe now

Etichette

COVID-19